友情链接5: 新闻头条 新闻热点 社会新闻 通辽新闻网 葡京苹果APP 葡京安卓APP 葡京APP下载 葡京平台 葡京客户端 葡京网 葡京网站 葡京网址 葡京官网 葡京官方网站 葡京官方网址 葡京娱乐 葡京开户 葡京注册 葡京赌博 葡京赌场 葡京现金网 葡京真人 葡京电子 葡京电子游戏 葡京电子游艺 葡京导航 葡京代理 葡京彩票 葡京百家乐 葡京彩票网 葡京线路 葡京线路检测 葡京线路检测中心 葡京手游 葡京手机游戏 葡京手机版 葡京苹果版 葡京捕鱼 葡京千炮捕鱼 葡京捕鱼王 葡京捕鱼版 葡京集团 葡京游戏 葡京国际 葡京快三 葡京快3 葡京时时彩 葡京北京赛车 葡京公司 葡京盘口 葡京博彩 葡京登录 葡京十三水 葡京二十一点
Perchè fare una vacanza culturale, ecco le 5 motivazioni più frequenti - I viaggi di Litta

Perchè fare una vacanza culturale, ecco le 5 motivazioni più frequenti

Il fenomeno del turismo culturale non conosce crisi secondo quanto dimostrato dalle statistiche, anzi, risulta si registra sempre in crescita e il nostro paese in particolare è una delle mete preferite da turisti stranieri e nostrani. Non a caso in Italia abbiamo 48 siti riconosciuti dall’Unesco come patrimonio culturale mondiale. E sebbene questo non corrisponda al 50, 60 o 70% dei beni totali come erroneamente si va dicendo, è pur certo che l’Italia, pur essendo un paese piccolo, è riconosciuta in tutto il globo come culla di cultura, arte e capolavori dal valore inestimabile.
I turisti in visita nelle città quali Roma, Venezia e Firenze, per citare le tre con il numero maggiore di afflussi, prediligono la visita a musei, siti archeologici e monumenti e inoltre assistono a eventi e spettacoli folkloristici, tipici espressioni di una cultura millenaria, che affonda le radici in un passato lontano ma non per questo dimenticato.
Ma noi, volendo approfondire la questione, ci siamo chiesti perchè al momento di scegliere la meta per le prossime vacanze si dovrebbe optare per una città d’arte e fare dunque del turismo culturale. Rispondiamo a questo quesito con cinque argomentazioni principali che sono emerse dalle nostre ricerche.

Scoprire le radici e le origine del proprio paese e cultura d’appartenenza a scopo identitario
Conoscere il proprio passato e le proprie origini, capire, dice molto sulla nostra identità, su chi siamo e come siamo arrivati a questo punto. La consapevolezza della storia del proprio paese aiuta a comprendere meglio la complessa società in cui viviamo. Come disse Bernardo di Chartres, noi siamo “nani sulle spalle dei giganti”, ovvero dobbiamo buona parte del nostro sviluppo ai grandi dell’antichità, per cui abbiamo un debito nei confronti di chi ci ha preceduto. Il trascorso del nostro paese è dunque la base del nostro presente, le fondamenta su cui viviamo e su cui costruire il futuro. In questo modo si spiega la tendenza alla scoperta dell’autenticità di luoghi, della loro storia, tradizione e arte.

Vivere il fascino del passato
Il turista non è semplicemente mosso dal desiderio di vedere un’opera d’arte, una chiesa, un monumento in se’ per se’ ma è altresì spinto dalla curiosità di scoprire l’atmosfera del passato, riviverne le tracce attraverso eventi legati al folklore, alle tradizioni e a tutte quelle forme in cui la vita di un popolo si esprime. C’è dunque un interesse in senso lato per tutti gli elementi socio culturali che caratterizzano un paese.
Visitare un borgo medievale, vedere le rovine di Pompei, porta il visitatore a chiedersi come si viveva all’epoca e lo porta a figurarsi davanti agli occhi una scena tipica di vita quotidiana.

Arricchimento personale e riconoscimento sociale
Inevitabilmente, assistere a tante bellezze e opere d’arte è fonte di arricchimento personale, e inoltre porta con se’ una promozione a livello sociale. La conoscenza e la scoperta di luoghi e culture porta all’apertura e alla crescita mentale, dunque all’arricchimento personale e collettivo.

Contemplazione della bellezza, fine estetico
L’arte e la sua contemplazione hanno anche un valore strettamente intrinseco, ovvero la visione del bello fine a se’ stessa. L’uomo è sempre alla ricerca del bello, della perfezione e nella visione di un dipinto o una scultura può appagare questo suo desiderio innato.

Approfondimento dei propri studi
Molti studenti, critici e intenditori viaggiano con lo scopo di approfondire i propri studi, per lavoro ma anche per passione. Spesso capita che uno studente fresco di studi, voglia vedere con i propri occhi opere che ha esaminato sui libri. Altrettanto di frequente capita che un appassionato d’arte si sposti per vedere una mostra del suo pittore preferito.